HaMossad leModi’in uleTafkidim Meyuchadim, conosciuto semplicemente come Mossad, è l’agenzia di intelligence ed il servizio segreto dello Stato di Israele (il cui motto è “By way of deception thou shalt do war”, che tradotto letteralmente vuol dire “Per mezzo dell’inganno faremo la guerra“).

Fondato nel 1949 su suggerimento di Reuven Shiloah (che ne fu anche il primo direttore fino al 1952) al primo ministro David Ben-Gurion.

Nel 1951 il Mossad fu ufficialmente riconosciuto come parte della struttura burocratica che assiste il primo ministro e che dipende direttamente da lui. Si calcola, anche se i dati per ovvi motivi non possono essere certi, che i dipendenti del Mossad siano intorno ai 1.200.

Opera nel campo della prevenzione e del contrasto al terrorismo. Raccoglie tutte le informazioni che possono essere utili per la sicurezza dello stato di Israele. La sede principale è a Tel Aviv.

Il servizio è articolato in vari dipartimenti: ricerche e analisi, azione politica, relazioni diplomatiche, raccolta informazioni e soprattutto il famigerato Metsada, ovvero divisione operazioni speciali.

Tra le operazioni “speciali” passate alla storia ricordiamo: la cattura in Argentina del nazista Adolf Eichmann nel 1960, poi condannato a morte e giustiziato a Ramla nel 1962, dopo un processo storico. E la celeberrima operazione “collera di Dio”, che consisteva nell’eliminazione dei responsabili della strage di Monaco ai Giochi Olimpici del 1972.

Molte operazioni sono state attribuite al Mossad ma senza prove. Ricordiamo, perché ci riguarda, l’abbattimento dell’aereo Argo 16 a Marghera nel 1974, che sfiorò la catastrofe ambientale. O i numerosi assassinii di scienziati iraniani coinvolti nel programma nucleare iraniano.

Il Mossad è il secondo servizio segreto più grande di tutto l’Occidente dopo la CIA.

Si favoleggia che abbia uomini infiltrati in ogni paese, in ogni angolo del pianeta, in ogni struttura del potere.

Dispone di un appannaggio praticamente illimitato. Si dice che dietro ad ogni complotto ci sia sempre lo zampino del Mossad. Suppongo che a volte gli si dia perfino più potere di quello che realmente abbia.

Per anni si è detto che il Mossad abbia provato ad uccidere Yasser Arafat, presidente dell’OLP. Arafat morì in un ospedale francese a Clamart nel novembre 2004. Anni dopo si disse che il decesso era dovuto ad avvelenamento da polonio. Ovviamente in molti pensarono al Mossad.

Senza contare poi tutti i rapporti che da decenni legano il Mossad alla massoneria internazionale ed ai più grandi banchieri del mondo, naturalmente ebrei, come i Rothschild ed i Rockefeller.

Insomma, il Mossad è il servizio segreto più famoso ed efficiente al mondo, nato per difendere un paese che ha molti nemici e che molti avrebbero voluto non fosse mai nato.

Voglio ricordare a proposito la frase dell’attuale primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu: “se gli Arabi rinunciassero alle armi oggi, non ci sarebbe più violenza. Se gli Ebrei rinunciassero alle armi oggi, non ci sarebbe più Israele”.